Menu

Mastopessi

Mastopessi

Durata intervento 1 ora e 1/2 – 2 ORE
Anestesia Generale
Ricovero Day hospital o 1 giorno
Ritorno al sociale 3-4 giorni
Attività lavorativa 1-2 settimane
Attività fisica intensa 1 mese

INFORMAZIONI GENERALI

La Mastopessi è un intervento chirurgico indicato per quelle donne che hanno l’esigenza di risollevare e rimodellare le proprie mammelle, scese in seguito alla gravidanza e all’allattamento o ad un dimagrimento cospicuo. Nel caso sia presente una marcata asimmetria tra le due mammelle è possibile eseguire la mastopessi monolaterale.

Ovviamente, se necessario viene risollevato anche il complesso areola-capezzolo e ridotte le dimensioni delle areole mammarie per renderle esteticamente più armoniche.

La Mastopessi non modifica le dimensioni delle mammelle quindi, se queste appaiono cadenti e “svoutate” si può associare alla mastopessi una mastoplastica additiva, se invece sono cadenti e troppo voluminose si può associare alla mastopessi una mastoplastica riduttiva.

In ogni caso rimuovendo l’eccesso di cute e sollevando le mammelle, dopo questo intervento l’aspetto globale del seno è più giovane, grazie anche alla maggior consistenza al tatto e alla riacquistata rotondità.

Durante la visita medica con la Dr.ssa Vitali la paziente viene messa nelle condizioni di poter manifestare serenamente il proprio disagio psicologico e viene accuratamente informata sul risultato estetico che si può ottenere.

L’intervento può essere eseguito a qualsiasi età purché sia stato completato lo sviluppo delle ghiandole mammarie.

Il fatto di essersi sottoposte a questo intervento non esclude assolutamente la possibilità di allattare.

INTERVENTO

Ha una durata di circa 1 ora e mezzo-due ore, solitamente viene preferita l’anestesia generale e di solito è sufficiente un ricovero in regime di day-hospital.

La scelta della tecnica chirurgica dipende dalla quantità’ della pelle che è necessario rimuovere per risollevare la mammella e dalla posizione iniziale del complesso areola-capezzolo.

Le cicatrici che residuano possono coinvolgere solo il perimetro dell’areola mammaria (Tecnica ROUND_BLOCK) e una linea verticale che unisce l’areola mammaria al solco sottomammario (Tecnica VERTICALE) oppure comprendere anche il solco sottomammario stesso (Tecnica a “T INVERTITA”).

La qualità delle cicatrici oltre che dalla tecnica di sutura e dai fili usati dipende in gran parte dalla predisposizione individuale a cicatrizzare ma raramente costituiscono un problema per le pazienti.

POST-INTERVENTO

Il periodo post-intervento non è doloroso ma solo una sensazione di lieve bruciore viene a volte avvertito in corrispondenza delle ferite nei primi 2-3 giorni.

Una volta a casa è consigliabile un po’ di riposo per 2-3 giorni, è possibile tornare a guidare dopo 4-5 giorni e quindi anche tornare a lavorare se questo non prevede fare sforzi importanti con le braccia.

Un reggiseno contenitivo deve essere indossato per circa un mese durante il quale è sconsigliabile l’attività sportiva.

I punti di sutura sono sempre riassorbibili e quindi non è necessario toglierli, pertanto le medicazioni che verranno fatte dopo 2,7 e 14 giorni dall’intervento prevedono solo la disinfezione della ferita.

Dopo un mese dall’intervento la tensione della regione mammaria diminuisce del 70% circa ed è possibile tornare a condurre una vita del tutto normale, fare qualsiasi sforzo con le braccia compresi gli sport estremi ed esporsi al sole proteggendo però le cicatrici con una crema solare.

Il risultato estetico ottenuto è di lunga durata a meno che non si verifichi un importante diminuzione del peso o una gravidanza.