prevnext
Menu

Epilazione permanente

epilazione permanente

Durata intervento 15 Minuti – 1 ORA
Anestesia Raffreddamento
Ritorno al sociale Immediato
Esposizione al sole Con fotoprotezione totale
Periodo dell’anno consigliato Mesi invernali o con pelle non abbronzata

INDICAZIONI

Depilazione ed epilazione non sono sinonimi.

La prima comprende pratiche che prevedono l’eliminazione solo del fusto del pelo, (rasatura e creme depilatorie) l’epilazione invece prevede l’asportazione di tutto il pelo, bulbo compreso (ceretta o strappo delle pinzette).

La prima tecnica è un “rimedio” temporaneo con molteplici svantaggi (breve durata, peli visibili anche se molto corti, ricrescita rapida, pelle ruvida, abrasioni da rasoio).

La seconda anche se da un risultato più duraturo ha comunque altri effetti collaterali (peli incarniti, piccole infezioni, comparsa di capillari visibili a causa dello strappo).

L’epilazione permanente con luce pulsata ad alta intensità è quindi una soluzione efficace e ottimale per donne e uomini che vogliono diminuire drasticamente il numero dei loro peli scuri superflui.

La luce pulsata, così come il laser, è efficace solo sui peli scuri quindi le zone più trattate nelle donne sono l’inguine, le ascelle, le cosce, i peli del volto mentre gli uomini chiedono spesso l’epilazione del dorso o del torace.

Per i peli bianchi o biondi purtroppo ad oggi non esiste nessun metodo efficace e soprattutto sicuro che dia dei risultati permanenti.

COME AVVIENE IL TRATTAMENTO

Ogni seduta ha una durata variabile da 15 a 60 minuti che dipende dall’estensione dell’area da trattare.

Viene sfruttato il principio della fototermolisi selettiva. Il bersaglio della luce pulsata ad alta intensità è infatti la melanina contenuta nel bulbo pilifero, quindi solo questo viene colpito senza danneggiare i tessuti circostanti.

Da notare è che i peli hanno un loro “ciclo di vita” infatti, anche se non ce ne accorgiamo, i peli nascono, crescono e poi muoiono. Questi 3 periodi della vita del pelo vengono rispettivamente denominate fase ANAGEN, fase CATAGEN e fase TELOGEN.

Il trattamento con IPL è efficace purché colpisca il bulbo pilifero nella fase di crescita del pelo, la fase Anagen. Questo perché l’efficacia del trattamento dipende dalla quantità di energia luminosa assorbita dalla melanina, che è la sostanza che conferisce il colore scuro al pelo. Nella fase Anagen è presente molta melanina all’interno del bulbo pilifero, quindi più energia sarà assorbita, e il bulbo sarà distrutto.

Un ulteriore motivo dell’efficacia del trattamento in fase Anagen è rappresentato dal fatto  che il fusto del pelo è connesso al bulbo pilifero solo in questo momento del ciclo del pelo mentre ne è sconnesso nelle altre fasi.

POST-TRATTAMENTO

I peli efficacemente colpiti dalla luce cadranno spontaneamente nei giorni successivi alla seduta.

Dopo ogni seduta generalmente viene eliminato il 10-20% dei peli presenti. I peli che rimangono avranno però una ricrescita più lenta e appariranno progressivamente sempre più sottili.

Il numero delle sedute varia da 7 a 10, con intervalli di tempo di un mese per le prime 4-5 sedute e di circa 2 mesi per le successive.

Con questo protocollo generalmente si ottiene una depilazione permanente del 90% dell’area trattata. Consigliabili sono una, due sedute di richiamo ogni anno.

I risultati sono sempre soddisfacenti sia per il medico che per il paziente perché questa procedura è:

  • Efficace:  Già dalla prima seduta si osserva la decisa diminuzione dei peli superflui nella zona trattata.
  • Indolore: Normalmente si percepisce al massimo un pizzicotto simile ad un lieve schiocco di un elastico sulla pelle.
  • Veloce: La tecnologia usata permette di trattare 4 cm² per spot e quindi anche superfici ampie come il dorso o il torace maschili possono essere fotoepilati in breve tempo.

L’entità dei risultati dipende comunque da numerosi fattori quali il colore dei peli stessi e della pelle nonché il numero dei peli e la loro consistenza.

Determinante è la natura del pelo. Il trattamento di una peluria fisiologica darà infatti risultati sicuramente più eclatanti rispetto al trattamento di qualsiasi forma di ipertricosi.